30 Dicembre 2016

Quiz corso 120 ore

Benvenuto al Quiz 120 Ore:

Compila i campi richiesti.

Nome e Cognome Email
1. LA PARTE AMPUTATA DI UN ARTO DEVE ESSERE:
2. QUALE TRA I SEGNI ELENCATI SI MANIFESTA PIÙ PRECOCEMENTE IN CASO DI SHOCK EMORRAGICO:
3. FARE L'AVPU VUOL DIRE VALUTARE:
4. LA PRIMA MANOVRA DA EFFETTUARE SUL NEONATO E’:
5. QUALI SONO I SINTOMI E I SEGNI PRINCIPALI DI UN’ESPOSIZIONE PROLUNGATA AL CALORE (ES. “INSOLAZIONE”, COLPO DI CALORE ECC.)?
6. IN UN SOGGETTO TRAUMATIZZATO, LA CANNULA OROFARINGEA PUÒ ESSERE UTILIZZATA SE:
7. VI VIENE RIFERITO DAI GENITORI CHE IL BAMBINO HA AVUTO UN ATTACCO CONVULSIVO, QUALI DATI RACCOGLIETE NELL’ANAMNESI?
8. DURANTE L’ESPLETAMENTO DEL SERVIZIO DI TRASPORTO SANITARIO È VIETATO:
9. LA PRIMA COSA DA FARE CON SOSPETTO DI INTOSSICAZIONE È’:
10. PER UNA CORRETTA VALUTAZIONE DELL'USTIONE, QUALI DEISEGUENTI FATTORI SONO DA CONSIDERARE:
11. DURANTE IL SOCCORSO AD UN BAMBINO/INFANTE IN ACC, QUALE DI QUESTE AFFERMAZIONI È CORRETTA?
12. LA FREQUENZA CARDIACA IN UN BAMBINO DI DUE ANNI È:
13. LA CANNULA OROFARINGEA (DI MAYO) NEL BAMBINO DI ETA’ MAGGIORE A 8 ANNI:
14. CHE COSA È IL PMA ?
15. LE FASI DEL PARTO IN ORDINE SONO:
16. QUALE FREQUENZA DI COMPRESSIONE DEVE ESSERE MANTENUTA DURANTE L’RCP NEL BAMBINO?
17. IN BASE AL MECCANISMO DI LESIONE, INDICATE QUALI PAZIENTI SI PRESUME ABBIANO SUBITO UNA LESIONE DELLA COLONNA
18. UN PAZIENTE VITTIMA DI UN INCIDENTE IN ACQUA E’:
19. QUALE È LA FUNZIONE- SANITÀ UMANA, VETERINARIA ED ASSISTENZA SOCIALE ATTIVATA A LIVELLO DI CENTRI DI COORDINAMENTO OPERATIVI IN EMERGENZA ?
20. IL D.G.R. 45819 DEL 22/10/1999 LEGIFERA IN TEMA DI:
21. QUALI DELLE SEGUENTI CONDIZIONI RICHIEDE SICURAMENTE L’IMPIEGO DI MASCHERINA PROTETTIVA?
22. QUANDO UN PAZIENTE PRESENTA DOLORE ADDOMINALE INTENSO E’ IMPORTANTE:
23. QUANDO AVVIENE IL PRIMO CONTATTO CON LA SOREU DURANTE UN ACC ?
24. DOPO AVER VALUTATO IL PAZIENTE E AVERE DICHIARATO L’ACC, QUANDO APPLICHI IL DAE?
25. PER PREVENIRE LA TRASMISSIONE DELLE MALATTIE INFETTIVE E’ NECESSARIO?
26. SI DEFINISCE PARTO PRE-TERMINE SE SI PRESENTA PRIMA DELLA:
27. STATE TRASPORTANDO AL DOMICILIO UN PAZIENTE DIALIZZATO. IMPROVVISAMENTE PERDE COSCIENZA COSA FATE ?
28. NEL SOSPETTO DI INTOSSICAZIONE IN ETA’ PEDIATRICA E’ CORRETTO:
29. IN CASO DI IMPERIZIA, DI CHI E’ LA RESPONSABILITA’ DELL’USO DI UN DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO?
30. QUALI SONO I PRINCIPALI SEGNI DI SHOCK ?
31. LAVORANDO IN SUPPORTO AD UN MEZZO DI SOCCORSO AVANZATO (MSA) VI SIETE ACCIDENTALMENTE PUNTI CON UN AGO. E’ OPPORTUNO:
32. LA CANNULA DI MAYO, NELL’INFANTE:
33. ESISTE CONTROINDICAZIONE ALLA SOMMINISTRAZIONE DI O2 IN MASCHERA CON RESERVOIR AD UN PAZIENTE COSCIENTE E NON CIANOTICO, VITTIMA DI EVENTO TRAUMATICO?
34. E’ CONSIGLIATO L’UTILIZZO DEL COLLARE NEL BAMBINO DI 10 ANNI TRAUMATIZZATO?
35. LA LEGGE CHE NORMA L’USO DEI DEFIBRILLATORI SEMIAUTOMATICI AL PERSONALE NON SANITARIO (legge 120/2001):
36. NEL CASO DI FERITA APERTA ALL’ADDOME CON EVISCERAZIONE, IL COMPORTAMENTO PIÙ OPPORTUNO È:
37. UN PAZIENTE DISPNOICO:
38. QUALE DELLE SEGUENTI AFFERMAZIONI È CONTENUTA NEL DPR 27.3.92?
39. PAZIENTE MOLTO SOFFERENTE PER DOLORE TORACICO:
40. LA SOMMINISTRAZIONE DI O2 10-12l/min NEL PAZIENTE CARDIOPATICO :
41. QUAL’E’ LA CAUSA PIÙ FREQUENTE DI SHOCK IN UNA PERSONA VITTIMA DI TRAUMA ?
42. IL CASCO INTEGRALE SI TOGLIE :
43. LA DISPNEA E’ PRESENTE QUANDO CI SONO:
44. UN EVENTO CATASTROFICO AD EFFETTO CHE TRAVALICA LE POTENZIALITA’ DI RISPOSTA DELLE STRUTTURE LOCALI È CARATTERIZZATO DA:
45. NEL SOCCORSO AD UN PAZIENTE COLPITO DA UNA SCARICA ELETTRICA:
46. LA PRIMA FASE DI RICOGNIZIONE NELL’AREA DELL’EVENTO È FINALIZZATA A:
47. SE CI TROVIAMO AD ASSISTERE UN PARTO SUL POSTO E’ INDISPENSABILE:
48. QUALE TECNICA DEVE ESSERE UTILIZZATA PER ESEGUIRE LE CTE IN UN INFANTE DI 3 MESI?
49. QUAL’È’ LA PRIMA COSA DA FARE APPENA GIUNTI SUL LUOGO DI UN INCIDENTE ?
50. IN CASO DI SOSPETTA REAZIONE ALLERGICA QUALE DELLE SEGUENTI REAZIONI CUTANEE E’ UN SEGNALE DI ALLARME?