30 dicembre 2016

Quiz corso 120 ore

Benvenuto al Quiz 120 Ore:

Compila i campi richiesti.

Nome e Cognome Email
1) SECONDO LA SCALA AVPU UN PAZIENTE “A” (ALERT):
2) SECONDO QUANTO APPRESO IN QUALI CASI BISOGNA ASSISTERE IL PARTO IN POSTO ?
3) La mascherina chirurgica:
4) IN CASO DI SOSPETTA REAZIONE ALLERGICA QUALE DELLE SEGUENTI REAZIONI CUTANEE E’ UN SEGNALE DI ALLARME?
5) CHE COSA È IL PMA ?
6) IL TRATTAMENTO DELL’OSTRUZIONE GRAVE DELLE VIEE AEREE DA CORPO ESTRANEO NEL BAMBINO COSCIENTE COMPRENDE:
7) IL “NUE 112” COINVOLGE:
8) LA FREQUENZA CARDIACA IN UN BAMBINO DI DUE ANNI È:
9) E’ CONSIGLIATO L’UTILIZZO DEL COLLARE NEL BAMBINO DI 10 ANNI TRAUMATIZZATO?
10) NEL SISTEMA START, UN PAZIENTE CHE NON CAMMINA, HA UNA FREQUENZA RESPIRATORIA DI 25, HA POLSO RADIALE E NON ESEGUE ORDINI SEMPLICI, CON QUALE CODICE COLORE VIENE IDENTIFICATO ?
11) QUALI SONO I SINTOMI E I SEGNI PRINCIPALI DI UN’ESPOSIZIONE PROLUNGATA AL CALORE (ES. “INSOLAZIONE”, COLPO DI CALORE ECC.)?
12) SECONDO IL DL. DEL 18 Marzo 2011 “DETERMINAZIONE DEI CRITERI E DELLE MODALITÀ DI DIFFUSIONE DEI DEFIBRILLATORI SEMI-AUTOMATICI ESTERNI” LA PROGRAMMAZIONE DELLO SVILUPPO DELLA DEFIBRILLAZIONE PRECOCE È AFFIDATA A:
13) LA CORRETTA DEFINIZIONE DI DEMENZA SENILE E’:
14) IN QUANTI STADI VIENE CLASSIFICA L’IPOTERMIA?
15) IN UN PAZIENTE ADULTO LE PIASTRE ADESIVE DEL DAE POSSONO ESSERE APPLICATE:
16) QUALE TRA LE SEGUENTI NON È UNA CARATTERISTICA DI UN BUON SISTEMA DI TRIAGE ?
17) LA CANNULA DI MAYO, NELL’INFANTE:
18) UN PAZIENTE VITTIMA DI UN INCIDENTE IN ACQUA E’:
19) QUANTO DEVE DURARE LA RCP TRA I PRIMI DUE CICLI DI DEFIBRILLAZIONE ?
20) VI TROVATE ALLA PRESENZA DI UN PAZIENTE VALUTATO “U” SECONDO LA SCALA AVPU CON RESPIRO NORMALE:
21) IN CASO DI VITTIMA IN ACC RINVENUTA GRAVEMENTE IPOTERMICA (ES. AMBIENTE INNEVATO)
22) IN UN PAZIENTE IN STATO DI SHOCK POSSONO VERIFICARSI I SEGUENTI SEGNI E SINTOMI:
23) LA FREQUENZA CARDIACA FISIOLOGICA IN UN INFANTE È:
24) Secondo le raccomandazioni qual è l’ordine corretto tra le seguenti azioni per rimuovere i D.P.I?
25) IN UN PAZIENTE TRAUMATIZZATO INCOSCIENTE CHE VOMITA DURANTE IL TRASPORTO SI DEVE:
26) LA PRIMA MANOVRA DA EFFETTUARE SUL NEONATO E’:
27) L’AUTORIZZAZIONE ALLA DEFIBRILLAZIONE SEMIAUTOMATICA HA VALORE REGIONALE. QUANDO CI SI TRASFERISCE IN UN’ALTRA PROVINCIA
28) IN UN BIMBO DI 3 ANNI, IN CASO DI INSUFFICIENZA RESPIRATORIA, COSA SI DEVE VALUTARE?
29) IN CASO D’INCIDENTE DA TUFFO IN ACQUA È’ IMPORTANTE TRATTARE LA VITTIMA, SOPRATTUTTO SE NON È COSCIENTE,
30) NEL SOSPETTO DI INTOSSICAZIONE IN ETA’ PEDIATRICA E’ CORRETTO:
31) IN CASO DI ABUSO DI FARMACI A SCOPO AUTOLESIVO:
32) QUAL È’ LA CAUSA PIÙ COMUNE DI OSTRUZIONE DELLE VIE AEREE IN UN SOGGETTO ADULTO PRIVO DI COSCIENZA ?
33) SI DEFINISCE PARTO PRE-TERMINE SE SI PRESENTA PRIMA DELLA:
34) NEL CASO IN CUI NON FOSSE APPREZZABILE IL POLSO ARTERIOSO RADIALE IN UN SOGGETTO PALLIDO E AGITATO, VITTIMA DI TRAUMA, SI PUÒ PENSARE CHE:
35) UN PAZIENTE EPILETTICO NOTO HA AVUTO UN MALORE SULLE SCALE DI CASA. AL VOSTRO ARRIVO LO TROVATE SOPOROSO, IN POSIZIONE PRONA SUL PIANEROTTOLO, COME LO TRASPORTATE:
36) STATE FACENDO UN TRASFERIMENTO EXTRA-PROVINCIA IN LOMBARDIA E TROVATE UN MALORE IN STRADA; AVETE A BORDO IL DAE, COSA FATE ?
37) CON BRADICARDIA SI INTENDE?
38) IL DOLORE TORACICO DI ORIGINE CARDIACA:
39) LA DIFFICOLTA’ RESPIRATORIA E’ CONSIDERATA GRAVE QUANDO:
40) QUALI PARAMETRI PRENDE IN CONSIDERAZIONE IL METODO DI TRIAGE “ START ”?:
41) QUALI SONO I SEGNI E SINTOMI CHE POSSONO ESSERE PRESENTI NEL PAZIENTE CON TRAUMA ADDOMINALE
42) LE ARTICOLAZIONI AZIENDALI TERRITORIALI (AAT) DI AREU…
43) ALLA PRIMA ANALISI DEL RITMO CARDIACO, IL DAE COMUNICA SHOCK NON INDICATO COSA FAI?
44) LA PRIMA MANOVRA DA EFFETTUARE IN CASO DI UNA EMORRAGIA ESTERNA AD UN ARTO È:
45) NEL SISTEMA START, UN PAZIENTE CHE NON CAMMINA, HA UNA FREQUENZA RESPIRATORIA DI 26 ATTI/MIN, NON HA POLSO RADIALE, CON QUALE CODICE COLORE VIENE IDENTIFICATO ?
46) COSA COMPRENDE IL PBLS (catena della sopravvivenza)?
47) QUALE TECNICA DEVE ESSERE UTILIZZATA PER ESEGUIRE LE CTE IN UN INFANTE DI 3 MESI?
48) IL CASCO INTEGRALE SI TOGLIE :
49) STATE TRASPORTANDO UN PAZIENTE VITTIMA DI INCIDENTE STRADALE, ESTRICATO DALL’ABITACOLO DISTRUTTO DEL SUO VEICOLO. L’UOMO COSCIENTE E TUTTI I PARAMETRI SONO NELLA NORMA, RIFERISCE DOLORE ALLA TESTA E PRESENTA UN EMATOMA AL CAPO. COME VI COMPORTATE DURANTE I TRASPORTO?
50) UN EVENTO CATASTROFICO AD EFFETTO CHE TRAVALICA LE POTENZIALITA’ DI RISPOSTA DELLE STRUTTURE LOCALI È CARATTERIZZATO DA:


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.crocebiancaseveso.org/home/wp-content/plugins/ultimate-social-media-icons/libs/controllers/sfsi_frontpopUp.php on line 63